Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Un insegnante di meditazione argoviese di 64 anni è stato condannato a nove anni e nove mesi di reclusione per aver abusato di diverse sue clienti. Il Tribunale distrettuale di Zurzach (AG) lo ha riconosciuto colpevole di ripetuta coazione sessuale e sfruttamento.

L'uomo dovrà inoltre scontare una precedente condanna a 21 mesi di detenzione, emessa nel 2009 con la condizionale dal Tribunale cantonale di Soletta per fatti analoghi.

La pubblica accusa chiedeva una condanna a dodici anni, mentre la difesa si è battuta per l'assoluzione, sostenendo che il suo assistito voleva soltanto aiutare le sue clienti.

Il 64enne si trova in detenzione dall'ottobre 2012, quando erano venuti alla luce i primi casi che riguardavano due donne. In seguito sono emersi i casi di altre tre persone, tutte allieve del gruppo di meditazione dell'argoviese, che lo accusavano di averle costrette per anni a fare sesso orale.

In base alla sentenza pubblicata oggi, la ripetuta coazione sessuale riguarda quattro delle cinque donne che lo hanno denunciato. A loro il 64enne dovrà versare risarcimenti per quasi 70'000 franchi. L'accusa di sfruttamento dello stato di bisogno riguarda due donne.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS