Navigation

AG: UDC di Widen crea polemica con slogan xenofobi

Questo contenuto è stato pubblicato il 20 febbraio 2012 - 15:27
(Keystone-ATS)

Slogan xenofobi sono stati pubblicati nella pagina internet della sezione UDC del villaggio argoviese di Widen provocando una polemica. Nel frattempo i messaggi sono stati cancellati. La sezione cantonale ha preso le distanze dalla vicenda. Per l'UDC svizzera il caso è chiuso, ma riceverà posta dalla Commissione federale contro il razzismo.

Gli slogan erano stati pubblicati nella rubrica "RealSVP", precisa oggi un articolo apparso su "20Minuten". Si poteva per esempio leggere una frase che combinava le parole "sauber" e "Türken". Tutte le lettere erano scritte in minuscolo escluso "SAU" (maiale) e "TÜRKEN". In sintesi si leggeva un insulto rivolto ai turchi. Vicino alle parole vi era il logo ufficiale dell'UDC.

Il presidente del partito cantonale Thomas Burgherr prende le distanze da questa vicenda e assicura che cercherà il contatto con i responsabili della sezione UDC di Widen. Interpellata sulla vicenda dall'ATS, la segretaria generale dell'UDC svizzera Silvia Bär rileva che i messaggi non ci sono più, ciò che ritiene "un segno sufficiente".

Dal canto suo, la Commissione federale contro il razzismo scriverà una lettera all'UDC Svizzera per chiederle cosa intende fare per evitare il ripetersi di casi simili, ha precisato all'ats la sua presidente Martine Brunschwig Graf.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Cambia la tua password

Desideri veramente cancellare il tuo profilo?