Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Agroscope vuole lanciare nella prossima primavera un progetto di ricerca con mele geneticamente modificate per resistere al fuoco batterico. La sperimentazione in campo aperto si dovrebbe tenere sul sito protetto di Reckenholz, in territorio della città di Zurigo.

La relativa richiesta di autorizzazione è stata presentata all'Ufficio federale dell'ambiente (UFAM), indica oggi in una nota la stazione federale di ricerche agronomiche. La sperimentazione riguarda piante cisgeniche di mele della varietà Gala, sviluppate dai ricercatori del Politecnico federale di Zurigo (ETH) in collaborazione con un istituto tedesco.

Queste piante utilizzano un gene prelevato da una varietà di mela selvatica (la "malus x robusta 5") che induce la resistenza al fuoco batterico: trattandosi di una modifica che in teoria avrebbe potuto essere indotta anche attraverso incroci, i ricercatori parlano in questo caso di organismi cisgenici (per opposizione a transgenici).

Dopo i test in serra, Agroscope intende estendere la sperimentazione in campo aperto e utilizzare a questo scopo il sito protetto realizzato nella stazione di Zurigo-Reckenholz. Su questo campo appositamente recintato e sorvegliato sono già stati realizzati negli ultimi anni esperimenti con grano e patate geneticamente modificati.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS