Navigation

Aids: le terapie funzionano bene

Questo contenuto è stato pubblicato il 14 agosto 2012 - 13:39
(Keystone-ATS)

Le terapie disponibili sul mercato per il trattamento dell'Aids sono efficaci, secondo uno studio compiuto da ricercatori svizzeri. I vari cocktail di medicinali riducono nel 90% dei pazienti il tasso di virus nel sangue al di sotto della soglia di rilevamento.

I ricercatori, stando a quanto scrivono sulla rivista online "Archives of Internal Medicine", hanno esaminato un gruppo di 2000 persone infette, tra cui tossicomani, alcolisti e pazienti afflitti da epatite o malattie cardio-vascolari. Tali problematiche sanitarie influenzano infatti la scelta dei medicinali da somministrare e possono ridurre la loro efficacia.

Nel 90% degli ammalati, rileva lo studio, il virus era scomparso, indipendentemente dalla terapia; ciò significa che non vi era più rischio di contagio.

"Un risultato così alto, malgrado la presenza di simili gruppi di pazienti, è notevole", dichiara all'ats il responsabile dello studio, Manuel Battegay, dell'ospedale universitario di Basilea. Vengono così confermati precedenti lavori. La speranza di vita dei sieropositivi risulta identica a quelle delle persone sane, con una buona qualità di vita. Oggi per contrastare l'HIV i medici possono scegliere tra 25 medicinali antivirali o combinazioni di sostanze.

Condividi questo articolo

Cambia la tua password

Desideri veramente cancellare il tuo profilo?