Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

VIENNA - L'Agenzia atomica internazionale (Aiea) denuncia di non aver fatto "il mimino passo avanti" nell'inchiesta sulle presunte attività nucleari siriane perchè Damasco "continua a rifiutarsi di cooperare".
In un rapporto emerso oggi, l'Aiea sottolinea che la Siria continua la sua non-cooperazione sin da giugno 2008 sul sito di Dair Alzour ed altri tre che saranno realizzati. Gli Stati Uniti hanno accusato la Siria di aver voluto costruire in segreto un reattore nucleare a Dair Alzour, in pieno deserto, con l'aiuto della Corea del Nord, poi bombardato dall'aviazione israeliana nel settembre 2007.
Secondo l'Aiea, le installazioni a Dair Alzour hanno le "caratteristiche di un centro nucleare". Gli ispettori dell'Agenzia hanno poi trovato "tracce importanti" di uranio fabbricato proprio in questo impianto, un fatto su cui Damasco a tutt'oggi non ha fornito spiegazioni.
Damasco deve dunque "lavorare immediatamente con l'Aiea su queste questioni". Il rapporto sulla Siria, così come quello sull'Iran, verrà discusso dal board dell'Agenzia la prossima settimana.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS