Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

L'Agenzia internazionale per l'energia atomica (AIEA) critica il governo svizzero riguardo alle competenze concesse all'Ispettorato federale della sicurezza nucleare (IFSN): a suo avviso questo non è abbastanza indipendente dalle autorità politiche.

Le critiche sono contenute nel rapporto finale degli esperti dell'AIEA che hanno compiuto una missione di verifica in Svizzera nell'aprile scorso, testo pubblicato oggi dallo stesso IFSN sul suo sito web.

Gli esperti giudicano in generale positivamente la messa in atto delle loro raccomandazioni da parte dell'IFSN ma criticano la legislazione elvetica e il Consiglio federale, chiedendo maggiori competenze per l'Ispettorato.

"Il governo non ha fatto abbastanza per assicurare all'IFSN l'esclusiva competenza finale per decisioni in materia di sicurezza", sostengono gli esperti dell'Integrated Regulatory Review Service (IRRS) dell'AIEA, il cui compito è di rendere più effettiva l'"infrastruttura normativa" degli Stati in materia nucleare.

La critica riguarda il fatto che, a loro avviso, non sono state attuate tre raccomandazioni della precedente loro missione di fine 2011 in fatto di "governance". L'IRRS si aspetta ora dal Consiglio federale che rafforzi ulteriormente l'indipendenza dell'IFSN dalle autorità politiche e la sua qualità di ultima istanza competente nella definizione delle esigenze in materia di sicurezza.

Le raccomandazioni della missione di esperti dell'AIEA non sono giuridicamente vincolanti per la Svizzera.

http://www.ensi.ch/de/document/integrated-regulatory-review-service-irrs-follow-up-mission-to-switzerland-2/

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

SDA-ATS