Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

ZURIGO - Brevi sedute di gruppo possono influenzare il consumo di alcol presso i giovani a rischio. Uno studio realizzato a Zurigo evidenzia un calo di oltre il 20% delle ubriacature sporadiche fra coloro che vi prendono parte. Nessuno risultato invece per quanto riguarda i giovani ad alto rischio, ha indicato oggi in una nota Dipendenze Info Svizzera.
Lo studio è stato realizzato dal Centro per la prevenzione delle dipendenze nelle scuole medie superiori e professionali del canton Zurigo ed è stato condotto a partire dal 2008 su 1700 giovani fra i 16 e 18 anni.
I risultati evidenziano un calo netto del consumo problematico di alcol all'interno di quello che è stato designato come gruppo a rischio: giovani che nel mese precedente l'indagine hanno cercato l'ubriacatura da 3 a 4 volte, bevendo in ogni occasione almeno 4 (le ragazze) o 5 (i ragazzi) bicchieri di alcol. Rispetto al gruppo di controllo, la frequenza delle ubriacature sporadiche mensili è scesa di oltre il 20%.

SDA-ATS