Navigation

Algeria: battaglia tra disoccupati e polizia, arresti

Questo contenuto è stato pubblicato il 20 ottobre 2011 - 09:53
(Keystone-ATS)

Violenti scontri tra molte decine di disoccupati e forze di sicurezza si sono registrate nella città algerina di Ouargla, da tempo teatro di proteste da parte di giovani che reclamano un posto di lavoro.

Quando centinaia di giovani hanno bloccato la strada che collega Hassi Messaoud a Ouargla, sono intervenute, con durezza, le unità anti-sommossa, cui hanno dato manforte elementi della Gendarmeria. Nel momento in cui hanno cominciato a bloccare l'importante strada, i giovani sono stati affiancati nella protesta da centinaia di altri ragazzi, apparentemente senza alcun interesse diretto nella vertenza, contro i quali sono intervenute, facendo anche uso di granate lacrimogene, le forze di sicurezza.

Per gli incidenti sono state arrestate dieci persone, mentre un'altra è stata portata in ospedale per le ferite subite durante gli scontri e di cui non si sono apprese le condizioni.

Fonti citate dal quotidiano Le Temps parlano di un clima da insurrezione a Ouargla, dove, dopo l'avvio delle manifestazioni quasi quotidiane dei disoccupati, sono state fatte arrivare in gran numero le unità anti-sommossa.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Cambia la tua password

Desideri veramente cancellare il tuo profilo?