Navigation

Algeria: esplodono tre bombe, due neutralizzate

Questo contenuto è stato pubblicato il 09 maggio 2012 - 15:08
(Keystone-ATS)

Raffica di attentati dinamitardi, ieri sera, ad Ait Masour, città che si trova al confine tra le Province di Bouira e Bordj Bou Arreridj. Tre bombe, tutte di fattura artigianale, sono esplose, senza provocare danni a persone, ed altre due sono state, invece, individuate e disinnescate.

Un primo ordigno ha avuto come obiettivo un distaccamento della Guardia comunale ed è stato fatto scoppiare al passaggio di un'autocisterna che lo doveva rifornire di carburante. Le altre due bombe sono state fatte scoppiare, nella stessa zona, a distanza di pochi minuti, con un innesco a distanza.

Altri due ordigni sono stati scoperti da unità speciali dell'Esercito. Secondo le prime ipotesi investigative, il vero obiettivo degli attentati è il dispositivo che garantisce la sicurezza di una struttura della Sonatrach (l'ente energetico algerino) che si trova ad Ait Mansour.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Cambia la tua password

Desideri veramente cancellare il tuo profilo?