Navigation

Algeria: si stringe accerchiamento terroristi, altri morti

Questo contenuto è stato pubblicato il 28 settembre 2011 - 18:27
(Keystone-ATS)

L'operazione scatenata domenica da Esercito e forze di sicurezza algerini contro una delle più sanguinarie brigate del terrorismo islamico, legata all'ex Gruppo salafita per la predicazione e il combattimento, confluito in al-Qaida nel Maghreb (Aqmi), sta continuando e oggi pomeriggio altri due miliziani, che tentavano di rompere l'accerchiamento, sono stati abbattuti.

Nel darne notizia, "el-Watan" rivela che è sotto un fitto bombardamento la foresta di Mendoura, dove avrebbero cercato di trovare riparo i terroristi dopo che, da giorni, soldati e uomini della sicurezza stanno battendo, palmo a palmo, i boschi tra Legata e Chouicha.

È stata proprio in quest'ultima località che sono stati uccisi oggi pomeriggio i due terroristi. Al momento il bilancio dell'operazione è di otto miliziani uccisi, tra cui quello che è stato definito il "tesoriere" di Aqmi. Non si hanno notizie di eventuali perdite tra le file dei militari.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Cambia la tua password

Desideri veramente cancellare il tuo profilo?