Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Nei prossimi tre anni la filiale svizzera del gigante assicurativo tedesco Allianz intende cancellare 150 posti (foto d'archivio)

KEYSTONE/WALTER BIERI

(sda-ats)

Nei prossimi tre anni, la filiale elvetica del gigante assicurativo tedesco Allianz intende cancellare 150 posti di lavoro su circa 3'600.

Allianz Svizzera ha confermato oggi all'agenzia AWP una notizia in tal senso del portale finanziario "Inside Paradeplatz". Il gruppo vuole risparmiare anche in altri ambiti.

L'impresa ha informato i dipendenti ieri, ha indicato un portavoce in una presa di posizione. I primi venti collaboratori saranno licenziati ancora questo mese; per diversi di questi viene preso in considerazione un pensionamento anticipato. In parte si tratta di mansioni che in futuro non esisteranno più.

Poiché non si tratta di un licenziamento di massa, la legge non prescrive alcun piano sociale, ha spiegato il portavoce. Allianz intende comunque sostenere gli interessati con misure volontarie, come aiuti nella ricerca di un nuovo impiego.

Nella prima fase della ristrutturazione non si potranno evitare licenziamenti, tuttavia l'assicuratore ritiene che la gran parte dei tagli potrà essere effettuata tramite fluttuazioni naturale, pari a circa 200 partenze all'anno.

Particolarmente toccata è la sede centrale a Wallisellen (ZH), dove lavorano 1'800 persone. Ma tutte le unità devono contribuire al programma di risparmi, anche le agenzie generali, ha detto il portavoce.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.









SDA-ATS