Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Allianz Suisse ha registrato sui primi nove mesi del 2015 un calo dell'utile operativo del 2,4% su un anno a 248,3 milioni di franchi. La diminuzione è imputabile alla cattiva performance nella divisione Vita condizionata dal contesto di bassi tassi.

Lo ha comunicato oggi il gruppo, precisando che la raccolta dei premi lorda è scesa dell'1,4% a 3,35 miliardi di franchi.

L'utile operativo nel ramo non vita (Cose) ha invece registrato un incremento del 2,1% a 183,8 milioni di franchi. A seguito di ammortamenti su fondi in mercati emergenti (Emerging Market Bond Fund), l'utile netto di questa divisione è calato del 14,4% a 124,8 milioni di franchi.

Nella divisione Vita gli incassi di premi sono diminuiti del 3% a 1,69 miliardi di franchi. L'utile operativo del settore è sceso del 13,3% a 74,4 milioni di franchi.

L'assicuratore registra tuttavia una forte crescita del suo portafoglio clienti (+10'000) rispetto allo stesso periodo dell'anno scorso.

"Il risultato è in gran parte leggermente superiore alle nostre attese. È soprattutto il cambio di tendenza per gli affari Cosa con la netta crescita della clientela che mi rendono fiducioso", ha indicato il Ceo Severin Moser citato nel comunicato.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS