Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Almeno 200 lavori accademici sono stati redatti da terzi in Svizzera nel 2015. Il dato è stato fornito da Acad Write, una delle più importanti agenzie di "ghostwriting". Di fronte a questo fenomeno, l'Università di San Gallo ha deciso di sporgere denuncia.

La causa è stata inoltrata contro un fornitore commerciale di lavori accademici, ha indicato un portavoce dell'ateneo all'ats, confermando un'informazione della trasmissione televisiva svizzerotedesca "Rundschau".

Quando si propone la redazione di lavori accademici a terzi, si commettono probabilmente diversi delitti perseguibili d'ufficio, sostiene l'Università sangallese. Attualmente, l'ateneo non ha comunque aperto alcuna procedura disciplinare.

L'Alta scuola ricorda agli studenti che acquistare lavori scritti da "ghostwriter" (o scrittori ombra) contravviene chiaramente ai regolamenti universitari, oltre che all'integrità accademica. Oltretutto, chi ricorre a questi servizi rischia poi di essere vittima di ricatti.

Al momento della consegna dei testi, gli studenti devono inoltre firmare una dichiarazione confermando che il testo è stato redatto in maniera autonoma e senza aiuti esterni.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.








Teaser Longform The citizens' meeting

Non mancate il nostro approfondimento sulla democrazia diretta svizzera

1968 in Svizzera

SDA-ATS