Il Centro internazionale per il regolamento delle controversie relative ad investimenti (ICSID, con sede a Washington) ha dato torto ad Alpiq nella vertenza che vede la società elvetica in lite contro lo stato romeno.

Il contenzioso è stato avviato in seguito alla disdetta di due contratti di fornitura da parte dell'azienda energetica statale Hidroelectrica nel 2012, ha ricordato oggi lo stesso gruppo vodese-solettese in una nota. Alpiq potrebbe interporre ricorso al Segretariato dell'ICSID.

Il produttore romeno d'energia, in fallimento, aveva disdetto il primo agosto 2012 i due contratti di fornitura di energia a lungo termine. L'ammontare del contenzioso si aggira attorno ai 100 milioni di euro

Alpiq aveva allora dovuto procedere a un ammortamento di 87 milioni di franchi, una correzione di valore che aveva ampiamente contribuito al suo affondamento nelle cifre rosse.

Il procedimento è stato aperto contro lo Stato romeno in virtù dell'accordo bilaterale tra la Svizzera e la Romania sulla protezione degli investimenti.

Parole chiave

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.