Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

LUCERNA - La fresa meccanica, bloccata da inizio marzo tra Faido e Sedrun all'interno della galleria di base del San Gottardo a causa di problemi geologici, ha potuto riprendere lo scavo. L'interruzione dei lavori non comporta alcun ritardo sul programma dei lavori, ha comunicato oggi AlpTransit.
La fresa, che si trova nella canna ovest, ha dovuto interrompere lo scavo il 4 marzo a causa di un "franamento geologico". Sul posto sono state eseguite delle perforazioni per verificare la dimensione della cavità che si era formata e la lunghezza della zona disturbata. Affinché la scavatrice potesse nuovamente essere rimessa in funzione, la zona friabile che si trovava davanti e sopra la sua testa è stata stabilizzata iniettando del cemento a partire dal tubo est.
Contemporaneamente, sempre dal tubo est, è stato scavato un cunicolo in direzione della canna ovest che ha permesso di liberare la testa della fresa il 22 luglio 2010. Il giorno dopo la fresa ha ripreso i lavori. Entro fine luglio l'intera zona disturbata sarà oltrepassata.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS