Navigation

Altre 60 ragazze rapite da Boko Haram

Questo contenuto è stato pubblicato il 23 ottobre 2014 - 12:33
(Keystone-ATS)

Secondo l'agenzia Misna, almeno 60 altre ragazze sarebbero state rapite in Nigeria, nella regione di Adamawa nel nord est del paese dal gruppo islamico jihadista Boko Haram: 40 sono di Waga Mangoro e altre 20 di Grata. Fonti locali hanno confermato che l'area era da circa due mesi sotto il controllo dei ribelli.

"Abitanti di Wagga - riferisce la agenzia missionaria Misna in un dispaccio di questa mattina - hanno detto che un centinaio di Boko Haram fortemente armati, sono entrati nel villaggio e hanno cominciato a sparare e poi hanno bruciando case e negozi. Hanno ucciso due uomini e portato via le ragazze. I ribelli si trovano tuttavia nell'area". Questo ulteriore rapimento, sottolinea Misna, "mette in dubbio le trattative tra il governo di Abuja e i ribelli per il rilascio delle 200 ragazze di Chibok rapite lo scorso aprile": trattative che nei giorni scorsi avevano aperto la speranza di uno spiraglio.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Cambia la tua password

Desideri veramente cancellare il tuo profilo?