Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Nuovo sbarco cinese in Svizzera: il conglomerato cinese HNA sta assumendo il controllo di una quota del 16,79% di Dufry, multinazionale basilese specializzata nel commercio esentasse (duty-free).

In un comunicato odierno l'azienda renana riferisce che HNA ha superato la soglia del 15% che fa scattare una comunicazione obbligatoria. La transazione di HNA è però ancora legata ad alcune condizioni, viene precisato. Un portavoce ha indicato che non vi sono stati ancora contatti con il nuovo azionista: l'impresa non rilascia quindi dichiarazioni sull'operazione.

Stando alle comunicazioni della Borsa svizzera SIX, con ogni probabilità hanno venduto le azioni i fondi sovrani di Singapore Temasek e QIA, che finora insieme detenevano una quota di circa il 16%. Voci su una possibile entrata di HNA in Dufry erano circolate già a fine marzo.

Il gruppo HNA è già noto in Svizzera per aver rilevato diverse ex filiali di Swissair: Gategroup (specialista della ristorazione e dei servizi di bordo sugli aerei), Swissport (assistenza aeroportuale) e SR Technics (manutenzione aerei).

Stando agli analisti l'arrivo di un'azionista come HNA potrebbe aiutare Dufry a rafforzare la sua presenza oggi relativamente limitata sull'importante mercato cinese.

La borsa ha reagito bene alle novità odierne: il titolo Dufry nella prima ora di contrattazioni è arrivato a guadagnare fino al 2%.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS