Navigation

Ambasciata svizzera di nuovo a Tokyo

Questo contenuto è stato pubblicato il 08 aprile 2011 - 17:25
(Keystone-ATS)

L'ambasciata svizzera in Giappone ha lasciato Osaka per ristabilirsi a Tokyo. La decisione è stata presa in seguito al "miglioramento della situazione generale" nella capitale giapponese, scrive il Dipartimento federale degli affari esteri (DFAE) sul suo sito internet.

La situazione legata alla catastrofe dell'11 marzo - interruzione di corrente, problemi di approvvigionamento e funzionamento dei mezzi di trasporto pubblico - è migliorata e ha permesso di riaprire martedì la rappresentanza a Tokyo.

L'ufficio dell'ambasciata a Osaka resterà aperto fino a nuovo ordine per assicurare un servizio continuo in particolare in caso di urgenza. Il DFAE aveva deciso tre settimane fa di trasferire l'ambasciata svizzera da Tokyo a Osaka in quanto il contesto nell'agglomerato della capitale giapponese era ritenuto "troppo insicuro".

I servizi di Micheline Calmy-Rey continuano a sconsigliare i viaggi di ogni genere nelle zone del Giappone più colpite dalla catastrofe. Il DFAE - si legge - "raccomanda a tutti i cittadini svizzeri che si trovano nelle zone a rischio nel nord-est del Giappone di lasciare temporaneamente queste zone se è possibile farlo in sicurezza".

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Cambia la tua password

Desideri veramente cancellare il tuo profilo?