Navigation

Amministrazioni pubbliche: conti nuovamente positivi nel 2015

Per la prima volta dopo due anni, nel 2015 il risultato dei conti delle amministrazioni pubbliche è nuovamente positivo. KEYSTONE/GABRIELE PUTZU sda-ats
Questo contenuto è stato pubblicato il 06 marzo 2017 - 14:23
(Keystone-ATS)

Per la prima volta dopo due anni, nel 2015 il risultato dei conti delle amministrazioni pubbliche è nuovamente positivo, con una quota di eccedenza dello 0,2% del PIL.

Un surplus identico è stimato anche per il 2016, indica l'Amministrazione federale delle finanze (AFF) in una nota odierna.

Hanno contribuito al buon esito innanzitutto le eccedenze elevate della Confederazione e delle assicurazioni sociali. Per contro, i conti dei Cantoni e dei Comuni rimangono negativi.

Il saldo del 2017 dovrebbe anch'esso essere positivo con una quota di eccedenza dello 0,3%. Soltanto i bilanci comunali potrebbero restare negativi, mentre i Cantoni registreranno verosimilmente per la prima volta dal 2010 un lieve surplus.

Nonostante questa situazione relativamente ottimista, per i prossimi anni non è possibile prevedere uno sdebitamento di tutte le amministrazioni pubbliche, precisa l'AFF. Nell'anno in corso il tasso d'indebitamento lordo ammonterà verosimilmente al 33,0%.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo