Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Una nuova manifestazione di protesta contro la liberazione di Michelle Martin, l'ex moglie del "mostro di Marcinelle" Marc Dutroux, si è tenuta oggi pomeriggio davanti al convento delle clarisse di Malonne, vicino a Namur, dove è stata accolta la donna dopo la sua scarcerazione martedì sera.

La donna ora gode della libertà condizionata dopo avere scontato 16 dei 30 anni a cui era stata condannata per complicità con Dutroux nel rapimento di sei ragazzine e la morte di due di loro.

Di fronte alle forti emozioni suscitate in tutta l'opinione pubblica, il premier belga Elio Di Rupo, intervistato dal quotidiano 'La Libre Belgiquè, ha assicurato che verrà fatta una riforma della giustizia proprio per evitare che chi commette i crimini più efferati possa beneficiare di scarcerazioni facili.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.








Teaser Longform The citizens' meeting

Non mancate il nostro approfondimento sulla democrazia diretta svizzera

1968 in Svizzera

SDA-ATS