Navigation

Angelo Scola nuovo arcivescovo di Milano

Questo contenuto è stato pubblicato il 28 giugno 2011 - 12:07
(Keystone-ATS)

Papa Benedetto XVI ha nominato il cardinal Angelo Scola nuovo arcivescovo di Milano. Succederà al cardinal Dionigi Tettamanzi.

Scola, fino ad oggi Patriarca di Venezia, prende il posto del cardinale Tettamanzi che ha guidato la diocesi del capoluogo lombardo dal 2002. Il nuovo arcivescovo, 70 anni, è un teologo e uno studioso conosciuto e ammirato da Benedetto XVI, è alla guida della diocesi veneziana dal 2002; in precedenza è stato rettore della Pontificia università lateranense a Roma.

Il cardinale Scola, negli ultimi anni ha dato vita alla rivista "Oasis", luogo d'incontro e di dibattito fra cristianesimo e Islam e, in generale, fra religioni e mondo lontani. Il Patriarca ha coniato inoltre l'idea del "meticciato" di civiltà per descrivere l'attuale fase di rimescolamento di genti e culture nell'epoca delle grandi migrazioni e della globalizzazione. Fra gli appuntamenti di rilievo della Chiesa milanese del prossimo futuro di cui si dovrà fare carico il nuovo arcivescovo, il VII Incontro mondiale delle famiglie che si terrà dal 30 maggio al 3 giugno a Milano.

La successione avviene dopo che nel 2009 Tettamanzi ha superato il limite dei 75 anni e, secondo la legge della Chiesa, oltre questa età i vescovi devono rimettere il proprio mandato nelle mani del Papa. È stato lo stesso Pontefice a prorogare di altri due anni l'incarico di Tettamanzi che da oggi sarà ricoperto dal patriarca di Venezia.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.