Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Il presidente dell'Anp Abu Mazen (Mahmud Abbas) ha incaricato Salam Fayad di formare un nuovo governo, in sostituzione di quello da lui presieduto che oggi ha rassegnato le dimissioni. Lo comunica la agenzia di stampa ufficiale palestinese Wafa.

Immediata la reazione critica di Hamas. "Il precedente governo di Fayad era illegale e illegale sarà anche quello nuovo" ha affermato Fawzi barhum, un portavoce di Hamas a Gaza.

La agenzia Wafa aggiunge che già nei prossimi giorni Fayad intraprenderà consultazioni con tutte le principali forze politiche nei Territori, con la esclusione di Hamas. Secondo la Wafa c'è da ritenere che nel prossimo esecutivo di Fayad ci sarà una presenza più marcata di al-Fatah. "Ci saranno questa volta volti nuovi" prevede la agenzia secondo cui l'idea di un rimpasto ministeriale era stata valutata già da diversi mesi dal presidente Abu Mazen.

Alcuni analisti locali collegano tuttavia questo sviluppo ai venti di protesta che spirano in vari Paesi in Medio Oriente e a un tentativo dell'Anp di meglio recepire - anche mediante la indizione di elezioni nei Territori - gli umori della popolazione. Secondo un dirigente di al-Fatah, Nabil Shaath, c'è adesso la speranza di rilanciare il dialogo fra il suo partito e Hamas. Ma finora Hamas mantiene un atteggiamento rigido. "Il rimpasto del governo Fayad è solo uno spettacolo" ha detto oggi Fawzi Barhum. "Chi vi andrà a far parte si schiererà contro la libertà "

Neuer Inhalt

Horizontal Line


swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.









SDA-ATS