Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Papa Francesco

KEYSTONE/EPA ANSA/GIUSEPPE LAMI

(sda-ats)

Mentre in Venezuela non si ferma la repressione contro i manifestanti, papa Francesco ha lanciato oggi un forte appello affinché cessino le violenze e "si trovi una soluzione pacifica e democratica alla crisi".

"Il 5 luglio ricorrerà la festa dell'indipendenza del Venezuela - ha detto il Papa all'Angelus in Piazza San Pietro. Assicuro la mia preghiera per questa cara Nazione ed esprimo la mia vicinanza alle famiglie che hanno perso i loro figli nelle manifestazioni di piazza".

"Faccio appello - ha proseguito - affinché si ponga fine alla violenza e si trovi una soluzione pacifica e democratica alla crisi. Nostra Signora di Coromoto interceda per il Venezuela!".

Papa Bergoglio ha fortemente a cuore la situazione in Venezuela, che segue con attenzione.

Gli scontri in corso da tre mesi hanno provocato numerosi morti tra i manifestanti che protestano contro il presidente Nicolas Maduro, accusato di corruzione, abuso di potere, ma anche di essere l'artefice della gravissima crisi economica che attanaglia il Paese.

Nelle ultime ore le autorità di Caracas hanno fatto sapere che almeno altre quattro persone sono morte negli scontri, mentre negli ultimi tre mesi le vittime complessive sono state almeno 80, ma c'è chi ne segnala 90.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS