Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Il consolato saudita a Mashaad, nel nord dell'Iran, è sotto attacco. Diversi giornalisti iraniani hanno pubblicato su twitter foto e filmati i cui si vedono dimostranti scalare la recinzione che protegge il consolato ed impossessarsi della bandiera saudita.

I fatti seguono l'annuncio dell'Arabia Saudita di aver eseguito 47 condanne a morte per terrorismo, 43 membri di Al Qaeda e quattro attivisti sciiti, tra cui l'influente imam Nimr al-Nimrits.

Teheran ha subito minacciato Riad: «La pagherete cara» e la Guida Suprema Ali Khamenei ha ricordato l'esecuzione in un tweet con la foto del religioso sotto il monito «Il risveglio non si può sopprimere».

Poco dopo, durante le proteste di piazza il consolato saudita in Iran è stato dato alle fiamme.

Immediata la reazione saudita: l'ambasciatore iraniano a Riad è stato convocato.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.









SDA-ATS