Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Tre donne sono state elette in Arabia Saudita nelle elezioni municipali che si sono tenute ieri, le prime nella storia aperte al sesso femminile. E' quanto emerge dai risultati ufficiosi del voto, al quale hanno partecipato 6.917 candidati, dei quali 979 donne.

Le elette sono Salma al-Oteibi, che entra nel consiglio municipale della Mecca, e Lamy Abdelaziz e Rasha Hefzy, che hanno ottenuto un seggio nel consiglio di Gedda.

I risultati ufficiali delle elezioni alle quali per la prima volta le donne hanno potuto partecipare come candidate e come elettrici sono attesi nel corso della giornata. I due terzi dei 284 consigli municipali dell'Arabia Saudita vengono scelti dal popolo, mentre il restante terzo viene nominati dal governo.

Ad aprire il voto alle donne era stato nel 2011 re Abdullah, morto nel gennaio scorso, con un decreto nel quale aveva tra l'altro stabilito che le donne dovessero rappresentare il 20% dei componenti del Consiglio della Shura, organo consultivo con poteri limitati eletto nominato ogni quattro anni dal sovrano.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS