Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

WASHINGTON - Trentuno miliardi di dollari, circa 25,8 miliardi di euro. Questo sarebbe il costo finale del disastro ambientale nel Golfo del Messico, secondo gli analisti di Credit Suisse, i cui dati sono stati pubblicati oggi in prima pagina dal Washington Post.
Sinora, il prezzo delle operazioni di pulitura e di copertura del pozzo, si sino aggirate sui 990 milioni di dollari, con una media giornaliera che varia tra i 14 e i 30 milioni di dollari.
Ma questa cifra non è nulla in confronto alla montagna di soldi che si dovranno spendere in futuro: secondo questo studio, per terminare le operazioni di pulitura del Golfo, tra mare e coste, serviranno tra gli 11 e i 17 miliardi.
A questi vanno aggiunti i circa 14 miliardi che saranno necessari per risarcire i danni enormi che la marea di petrolio sta già causando all'industria della pesca e del turismo.

SDA-ATS