Navigation

Argentina: domani si elegge nuovo presidente

Questo contenuto è stato pubblicato il 22 ottobre 2011 - 21:04
(Keystone-ATS)

Sono circa 29 milioni gli argentini che domani sono convocati alle urne per eleggere il nuovo presidente, il suo vice, 6 governatori e rinnovare parte del Congresso. La vittoria della presidente uscente Cristina Fernandez de Kirchner è data per scontata dai sondaggi che la vedono oltre il 50%.

Le consultazioni si apriranno alle 8, ora locale (le 13 ora Svizzera), ed andranno avanti fino alle 18 (le 23 in Svizzera). Si calcola che i primi risultati ufficiali vengano diffusi a partire dalle 21, (le 2 in Svizzera). Dopo le primarie aperte e simultanee del 14 agosto, i candidati in lizza sono rimasti in sette. Cristina Fernandez de Kirchner è la vedova dell'ex capo di stato Nestor Kirchner, è a capo del Frente para la Victoria (centro-sinistra) e in questi anni di presidenza ha approfondito il progetto politico e sociale condiviso col marito (morto lo scorso anno). I suoi indici di gradimento personale sono al 60%.

La rivelazione di queste consultazioni, potrebbe però essere Hermes Binner, medico e governatore della provincia di Santa Fè. Il socialista leader del Frente Amplio Progresista potrebbe arrivare infatti al secondo posto, con un'ascesa al 12%.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Cambia la tua password

Desideri veramente cancellare il tuo profilo?