Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

BUENOS AIRES - Un disc jockey diciottenne di un paesetto della provincia di Salta, a 1.500 chilometri al nord ovest di Buenos Aires, e' stato arrestato perche' si ritiene abbia istigato almeno otto ragazzini della zona a suicidarsi. Lo rende noto oggi il quotidiano "Clarin", precisando che gli inquirenti presumono che il giovane abbia spinto le vittime a togliersi la vita - per lo piu' impiccandosi con una cravatta azzurra - attraverso la musica e inviando loro messaggini, mail e foto.
La strana ondata di suicidi di ragazzi e ragazze, quasi tutti tra i 13 ed i 14 anni, era cominciata all'inizio dell'anno nella localita' di Rosario de la Frontera e aveva attirato l'attenzione della polizia e dei media. Al termine di diverse settimane di indagini, confrontando i cellulari e computer dei giovanissimi suicidi con quelli del Dj, gli inquirenti "hanno raccolto indizi sulla sua possibile istigazione, anche se non sara' facile provarla", ha riferito il giudice Mario Dilascio che ne ha disposto l'arresto. Il detenuto sara' sottoposto a perizie psicologiche e psichiatriche.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS