Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Circa 140 milioni di anni la Patagonia argentina era abitata dai dinosauri dal collo lungo e la coda come una frustra: lo affermano ricercatori di Buenos Aires, sottolineando che finora si sapeva che l'habitat di questi animali, protagonisti del film Jurassic Park, fosse stata l'America del Nord, l'Africa e l'Europa, non il Sudamerica.

I resti del "diplodoco" - erbivoro enorme, lungo nove metri - sono stati trovati in un'area della provincia di Neuquen chiamata Bajada Colorada: "Ormai da un centinaio di anni, questo tipo di resti vengono trovati in altri continenti, mai però in America del Sud", sottolinea la rivista specializzata "Plos One" riprendendo la ricerca portata a termine da due ricercatori, Sebstian Apestequia e Pablo Gallina, insieme agli esperti di altri Paesi.

All'epoca, aggiungono gli studiosi, il Sudamerica era unito all'Africa, fatto che spiega perché nell'area individuata ci siano appunto dei resti, che - precisano gli investigatori - "pur essendo molto deteriorati, appartengono dalle analisi fatte proprio a parti di un diplodocido".

SDA-ATS