Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

È stato trovato morto, ucciso da un colpo di pistola alla testa, il procuratore argentino Alberto Nisman che oggi avrebbe dovuto presentare in Parlamento i documenti con cui accusava la presidente Cristina Kirchner di aver negoziato in segreto l'impunità per gli iraniani imputati per l'attentato contro l'associazione ebraica Amia nel '94.

Il ministero della Sicurezza ha diffuso un comunicato per chiarire le circostanze in cui è stato ritrovato il corpo: durante la giornata di domenica gli agenti della scorta di Nisman si sono messi in contatto con sua madre, perché non rispondeva né al telefono né al campanello del suo appartamento nella Torre Le Parc, un palazzo residenziale dell'esclusiva zona di Puerto Madero, nel centro di Buenos Aires.

Con l'aiuto di un fabbro i poliziotti della scorta sono riusciti a entrare nell'appartamento, insieme alla madre del procuratore, ed è lì che è stato scoperto il corpo senza vita di Nisman, sul pavimento del bagno.

Il governo argentino non ha commentato la notizia. Nella sua consueta conferenza stampa mattutina, il capo del gabinetto presidenziale, Jorge Capitanich, si è limitato a confermare un comunicato diffuso ore prima dal ministero di Sicurezza, nel quale si spiegano le circostanze in cui è stato trovato morto Nisman, senza accettare domande dai giornalisti presenti.

Da parte sua, il ministro degli Esteri Hector Timerman, accusato da Nisman di aver partecipato in trattative parallele con Teheran, non ha voluto rispondere alle domande di una cronista che lo attendeva al suo sbarco all'aeroporto di New York - dove deve partecipare oggi in un dibattito al Consiglio di Sicurezza Onu - limitandosi a dire che aveva saputo della morte del procuratore "attraverso un Sms".

Neuer Inhalt

Horizontal Line


Sondaggio svizzeri all'estero

Sondaggio

Cari svizzeri all'estero, le vostre opinioni contano

Sondaggio

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.









SDA-ATS