Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Anche nel 2009 la crisi economica non ha toccato il mercato mondiale delle armi: lo stima l'istituto internazionale di Stoccolma per le ricerche sulla pace (Sipri), nel suo rapporto annuale sulle aziende leader nel settore.

"Il volume delle vendite è aumentato di 14,8 miliardi di dollari - si legge nel rapporto - arrivando a 401 miliardi di dollari complessivi, un incremento dell'8% sul 2008". Il 'trend' è positivo dal 2002: il progresso è costante, e arriva al +59% nel 2009. Stati Uniti ed europei la fanno da padrone, conquistando oltre il 90% del mercato mondiale, rispettivamente con 247 e 120 miliardi di dollari.

Delle 33 aziende europee in Top100, 26 sono dislocate in Francia, Germania, Gran Bretagna e Italia. In cima alla Top100, l'americana Lockheed Martin scalza la britannica Bae Systems per pochi milioni di dollari sugli oltre 30 miliardi che ciascuna delle due mega aziende fattura. Due le altre imprese europee nella Top10, la Eads con quasi 16 miliardi, e Finmeccanica, poco più di 13 miliardi pari al 3,3% del mercato mondiale.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.








Teaser Longform The citizens' meeting

Non mancate il nostro approfondimento sulla democrazia diretta svizzera

1968 in Svizzera

SDA-ATS