Navigation

Armenia rompe con Turchia, stop iter normalizzazione rapporti

Questo contenuto è stato pubblicato il 16 febbraio 2015 - 16:16
(Keystone-ATS)

Il presidente armeno Serzh Sargsian ha deciso di ritirare dal parlamento gli accordi mai ratificati sulla normalizzazione delle relazioni bilaterali tra Armenia e Turchia firmati sei anni fa a Zurigo.

Sargsian ha accusato Ankara di "distorcere lo spirito e il significato degli accordi" e di aver dato nuovo impulso "alla politica negazionista" alla vigilia del centenario del massacro di centinaia di migliaia di armeni cristiani nella Turchia di fine epoca ottomana.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.