Navigation

Ascom: risultati semestrali in netto calo

Questo contenuto è stato pubblicato il 18 agosto 2011 - 07:46
(Keystone-ATS)

Primo semestre in flessione per Ascom: il gruppo bernese, specializzato nelle tecnologie per le telecomunicazioni, ha subìto gli effetti delle fluttuazioni monetarie e ha assistito nel contempo a un calo delle attività negli equipaggiamenti per la comunicazione di sicurezza. Nei sei mesi in rassegna il gruppo ha realizzato un fatturato di 253,1 milioni di franchi, contro i 281,2 milioni di un anno prima.

L'utile netto della società è sceso a 9 milioni di franchi, contro i 17,1 milioni del primo semestre 2010. L'utile operativo (EBITDA) è passato a 29,6 milioni dai 33,9 dell'anno precedente.

Ascom è alla ricerca di un nuovo proprietario per la divisione Security communication (Security commmunication, polizia, pompieri ed esercito), già in difficoltà l'anno precedente. Senza tenere conto di questo settore in perdita i risultati del gruppo resterebbero stabili da un anno all'altro, precisa Ascom in una nota odierna.

Per l'esercizio in corso il gruppo prevede un margine EBITDA del 13-14% (11,7% nel primo semestre): la seconda metà dell'anno dovrebbe infatti segnare un netto miglioramento. Tuttavia le turbolenze sui mercati finaziari continuano a preoccupare.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Cambia la tua password

Desideri veramente cancellare il tuo profilo?