Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

L'aumento delle domande d'asilo richiede spese superiori rispetto a quelle preventivate: il Consiglio federale intende quindi concedere un ulteriore credito aggiuntivo per complessivi 188 milioni di franchi.

Lo ha indicato all'ats il Dipartimento federale delle finanze (DFF), confermando una notizia pubblicata oggi dalla NZZ am Sonntag. La Segreteria di Stato della migrazione (SEM) prevede per quest'anno circa 29'000 domande d'asilo, mentre nel preventivo 2015 ne ipotizzava 22'000.

Secondo il DFF, per far fronte all'incremento delle richieste (+16% nel solo primo semestre) servono più mezzi per le spese amministrative, per la retribuzione del personale, nonché per i centri di registrazione e di procedura. Una decisione definitiva su un eventuale credito supplementare sarà presa in autunno.

In giugno il Parlamento aveva già approvato un credito aggiuntivo di 44,2 milioni di franchi per il centro della Confederazione per richiedenti asilo di Giffers (FR) nonché per le spese per il personale e per gli interpreti.

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

SDA-ATS