Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Svizzera e Unione europea hanno firmato oggi a Bruxelles un accordo mirante a rafforzare la cooperazione in materia d'asilo tra Stati dello "spazio Dublino".

La convenzione, che fissa le modalità di partecipazione della Svizzera all'Ufficio europeo di sostegno per l'asilo (UESA), è stata firmata in rappresentanza di Berna dall'ambasciatore Roberto Balzaretti, capo della missione elvetica presso l'Unione europea. Il Consiglio federale aveva approvato lo scorso 26 marzo il testo in questione, con riserva di ratifica, rammenta in una nota l'Ufficio federale della migrazione. Esso sarà ora posto in consultazione fino al 3 luglio, dopo di che il governo dovrà approvare il relativo messaggio da sottoporre alle Camere. Anche il Parlamento europeo deve ancora pronunciarsi.

L'UESA è un'agenzia dell'UE con sede a Malta che dal 2011 si adopera per promuovere la cooperazione degli Stati membri nel settore dell'asilo e rafforzare così il sistema Dublino. Essa organizza tra l'altro corsi di formazione destinati a specialisti dell'asilo e coordina lo scambio di informazioni. Anche il sostegno agli Stati membri il cui sistema di asilo e accoglienza è sotto pressione figura tra i suoi compiti. Al momento, per esempio, alcuni gruppi di sostegno all'asilo dell'UESA sono presenti in Grecia e in Bulgaria.

SDA-ATS