Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

La Conferenza dei vescovi svizzeri (CVS) raccomanda di accogliere la modifica delle Legge sull'asilo (LAsi) su cui il popolo è chiamato a esprimersi il prossimo 5 giugno.

A suo parere i vantaggi prevalgono sugli inconvenienti. Tra questi ultimi la CVS deplora in particolare la limitazione dei tempi concessi ai richiedenti asilo per inoltrare un ricorso contro le decisioni delle autorità. Positivamente è invece giudicata l'accelerazione delle procedure.

Pur costituendo un ulteriore inasprimento del diritto d'asilo, la revisione della LAsi, attraverso pratiche più rapide, ha il vantaggio di ridurre i tempi dell'incertezza per tutte le persone coinvolte, scrive in una nota odierna la Commissione nazionale svizzera Giustizia e Pace della CVS, che saluta anche l'introduzione di un sostegno giuridico gratuito per i richiedenti.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS