Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Il tema asilo, che ha già occupato ieri per tutto il giorno il Consiglio nazionale, sarà un tema caldo anche oggi: la revisione della relativa legge e una sessione speciale per discutere di una mozione UDC sul tema figurano nel programma del Consiglio degli Stati.

Ieri il Nazionale, nell'approvare il riassetto del settore dell'asilo, aveva sostenuto il progetto governativo nelle sue linee essenziali, le cui direttrici principali sono accelerazione e centralizzazione delle procedure.

La Camera del popolo aveva invece bocciato con 103 voti a 48 la mozione del gruppo UDC che chiedeva la sospensione del diritto d'asilo per un anno. È in contraddizione con la tradizione umanitaria elvetica e non risolve i problemi legati agli attuali flussi migratori, aveva ritenuto la maggioranza.

Prima di discutere di asilo, la Camera dei cantoni (08:15-13:00) oggi affronterà anche la revisione del Codice penale per quel che concerne le disposizioni penali sulla corruzione. La Camera dovrà anche decidere se dar seguito all'iniziativa parlamentare "La Svizzera deve riconoscere i propri figli" depositata nel 2008 dalla consigliera nazionale Ada Marra (PS/VD). Questa chiede che i giovani stranieri di terza generazione, ossia quelli nati e cresciuti in Svizzera, possano beneficiare di una procedura agevolata di naturalizzazione.

Al Consiglio nazionale (08:00-13:00) la seduta si è aperta con l'esame delle divergenze in merito alla modifica della Legge sugli infortuni. In seguito i deputati dovrebbero approvare senza grandi discussioni la Convenzione di Minamata sul mercurio, volta a limitare l'emissione nell'ambiente di questo metallo pesante.

Altro tema in programma: la revisione totale della Legge sul trasporto di merci. I deputati dovranno decidere se le Ferrovie federali dovranno continuare a fornire prestazioni nel traffico merci come compito principale.

Ultimo tema in agenda alla Camera del popolo è la discussione di dettaglio del controprogetto indiretto all'iniziativa popolare per "Un'economia verde". Malgrado la commissione preparatoria raccomandava la non entrata in materia, il Nazionale in giugno si era pronunciato a favore di un controprogetto, seppur con un sol voto di scarto (91 a 90).

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS