Navigation

Assad, su tregua faremo nostra parte

Questo contenuto è stato pubblicato il 01 marzo 2016 - 13:45
(Keystone-ATS)

"Faremo la nostra parte perché il tutto funzioni". Lo dice in una intervista alla tv tedesca ARD il presidente siriano Bashar al Assad, a proposito del cessate il fuoco in vigore da sabato scorso.

Assad offre ai ribelli "un'amnistia" e "un ritorno alla loro vita civile normale" a patto che "depongano le armi".

"I terroristi hanno violato fin dalle prime ore il cessate il fuoco, l'esercito siriano ha evitato al contrario ritorsioni, per lasciare aperte le chance di una tenuta dell'accordo. Ma alla fine tutto ha un limite. Dipende anche dall'altra parte", ha detto Assad, secondo un'anticipazione. Il presidente ha inoltre respinto ogni responsabilità per la guerra civile in Siria.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo