Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

I sostenitori di Julian Assange, il fondatore di Wikileaks, organizzeranno una veglia questa sera in occasione del millesimo giorno da quando l'attivista si è rifugiato nell'ambasciata dell'Ecuador a Londra. Assange aveva ottenuto asilo politico nella sede diplomatica, a due passi dai grandi magazzini Harrods, il 19 giugno 2012 per evitare di essere estradato in Svezia, dove è accusato di reati di violenza sessuale.

Lo scorso venerdì, con una mossa a sorpresa, i magistrati svedesi hanno accettato di interrogare Assange a Londra, cosa che fino ad allora avevano rifiutato di fare, per evitare che i reati a lui addebitati finiscano prescritti.

Da mille giorni, Assange vive recluso in una stanzetta dell'ambasciata, dove ha a disposizione un bagno, un cucinino, diversi computer e una cyclette. Lo scorso mese il capo della Polizia di Londra, Bernard Hogan-Howe, aveva spiegato che fino ad ora il regno Unito ha speso oltre dieci milioni di sterline (14,8 milioni di franchi) per assicurare la vigilanza esterna dell'ambasciata ecuadoregna per evitare la fuga di Assange e il degenerare di manifestazioni.

(atsi)

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS