Navigation

Assemblea Onu approva una risoluzione russa sul cybercrimine

L'assemblea dell'Onu approva una risoluzione proposta dalla Russia e sostenuta dalla Cina per creare una nuova convenzione internazionale per combattere il cybercrimine (foto simbolica) KEYSTONE/GAETAN BALLY sda-ats
Questo contenuto è stato pubblicato il 28 dicembre 2019 - 21:50
(Keystone-ATS)

L'assemblea dell'Onu approva una risoluzione proposta dalla Russia e sostenuta dalla Cina per creare una nuova convenzione internazionale per combattere il cybercrimine. Il via libera nonostante le obiezioni degli Stati Uniti e dell'Unione Europea.

La risoluzione prevede la creazione di un comitato di esperti internazionali nel 2020 per elaborare un'"ampia convenzione internazionale per contrastare l'uso delle tecnologie di informazione e comunicazione a scopi criminali".

Il via libera è criticato dalle associazioni a difesa dei diritti, che temono una stretta della libertà di espressione visto che diversi Paesi definiscono le critiche ai governi un reato.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.