Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

BAAR ZG - In occasione dell'assemblea dei delegati dell'UDC a Baar (ZG) il ministro della difesa Ueli Maurer ha chiesto un ritorno alla sobrietà nell'esercito e ha criticato la politica del suo predecessore.
Negli ultimi anni l'esercito ha dimostrato grandi ambizioni, volendo "marciare con i grandi" e orientarsi verso la NATO, perdendo il senso della realtà. Ciò è inaccettabile e troppo costoso per un piccolo stato come la Svizzera, ha sottolineato. Dopo l'euforia, "dobbiamo ora cercare di riparare i danni".
La decisione, annunciata mercoledì dal Consiglio federale, di posticipare l'acquisto di nuovi aerei da combattimento è stata difficile da prendere poiché la Svizzera ne ha bisogno, ha affermato il capo del Dipartimento federale della difesa.
Ma la decisione è stata anche importante in quanto "ci dà un po' di margine di manovra". Se la Svizzera avesse comprato questi aerei si sarebbe dovuto rinunciare per diversi anni a un programma d'armamento, ha spiegato Maurer. "I nostri soldati, chiamati a garantire la nostra sicurezza, devono avere a disposizione i mezzi di cui hanno bisogno per compiere la loro missione."

Neuer Inhalt

Horizontal Line


swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.









SDA-ATS