Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

BERNA - Gli imprenditori sostengono la revisione dell'assicurazione contro la disoccupazione, in votazione federale il 26 settembre. Rammentano che un rifiuto di questa riforma comporterebbe un aumento ancora maggiore dei contributi salariali.
Il Consiglio federale ha infatti deciso che in caso di "no", per far fronte all'indebitamento dell'assicurazione aumenterebbe i contributi di 0,5 punti percentuali nel 2011. La revisione prevede un aumento delle trattenute salariali pari allo 0,2% (dal 2% al 2,2%), abbinate a una riduzione delle prestazioni.
Un aumento di 0,5 punti sarebbe "veleno per l'economia svizzera", ha sottolineato l'Unione svizzera degli imprenditori (USI) in una conferenza stampa stamane a Berna. A suo modo di vedere, tale aumento indebolirebbe non soltanto il potere d'acquisto della popolazione, ma anche la competitività delle imprese.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS