Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

L'assicurazione contro la disoccupazione (AD) chiude anche il conto annuale 2014 nelle cifre nere, con un'eccedenza di 740 milioni di franchi, e continuerà dunque a essere in grado di rimborsare i debiti accumulati, che ammontano ai 3,3 miliardi di franchi.

La situazione si annuncia un po' meno rosea per il 2015, con una prevista eccedenza di 330 milioni, indica oggi in una nota la Segreteria di Stato per l'economia (SECO).

Il fondo di compensazione dell'AD ha chiuso l'esercizio 2014 con 7,24 miliardi di franchi di entrate (2013: 7,06) e 6,50 miliardi di uscite (6,47), migliorando l'eccedenza rispetto al 2013 (590 milioni). Grazie ad essa è stato possibile rimborsare alla Tesoreria federale mutui per 900 milioni di franchi.

La media annuale dei disoccupati registrati presso l’AD si è attestata a quota 136'764, equivalente al 3,2% (2013: 136'524 o 3,2%). L'anno scorso l'assicurazione ha versato complessivamente 4907 milioni di franchi in indennità di disoccupazione (4809). Alle indennità per lavoro ridotto sono stati destinati circa 48 milioni di franchi (133) e alle indennità per intemperie circa 25 milioni (74). Il fondo di compensazione AD ha versato 32 milioni d'indennità per insolvenza (33).

Inoltre, 580 milioni (558) sono stati destinati a provvedimenti inerenti al mercato del lavoro. Le indennità degli accordi bilaterali (per i frontalieri) sono state di 229 milioni di franchi (188). Le diverse spese amministrative sono ammontate a 684 milioni di franchi (674). Questi conti devono ancora passare al vaglio del Controllo federale delle finanze ed essere approvati formalmente dal Consiglio federale.

Il preventivo 2015 preconizza ricavi per 7,36 miliardi di franchi e costi per 7,03 miliardi, con una conseguente eccedenza di 330 milioni. L'AD prevede una media annuale di 143'000 disoccupati (quota: 3,3%). Presumibilmente, alla Tesoreria federale potranno essere rimborsati mutui per 300 milioni. A fine 2015, dunque, i debiti si ridurranno a 3 miliardi di franchi.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.








Teaser Longform The citizens' meeting

Non mancate il nostro approfondimento sulla democrazia diretta svizzera

1968 in Svizzera

SDA-ATS