Navigation

Assicurazione malattia: vicepresidente CDS, aumento moderato

Questo contenuto è stato pubblicato il 28 settembre 2011 - 15:54
(Keystone-ATS)

Per il vicepresidente della Conferenza dei direttori cantonali della sanità (CDS) Carlo Conti l'aumento medio dei premi dell'assicurazione malattia di base nel 2012 (+2,2%) è "moderato". Le casse potranno inoltre aumentare le riserve, visto che la crescita della spesa sanitaria è stimata all'1-2%, ha spiegato all'ats il consigliere di stato basilese.

Secondo Conti la progressione inferiore a quella di altri anni è dovuta a un migliore controllo dei costi. Questi saliranno anche in futuro, ma nei prossimi anni non si assisterà a una esplosione.

Ciò non vuol dire necessariamente che pure i premi continueranno ad aumentare in modo solo moderato: questo perché sempre più terapie sono ambulatoriali e quindi completamente a carico delle casse malattia, mentre nell'ambito stazionario i cantoni versano un contributo. Il trend è voluto dal mondo politico, sottolinea Conti. La CDS sta comunque discutendo con le autorità federali un modello in cui i cantoni si assumono anche parte della spesa ambulatoriale.

Per il consigliere di stato PPD la cassa malattia unica non è invece una buona idea: contrariamente a quanto taluni sostengono, non serve infatti ad abbassare i costi, conclude Corti.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Cambia la tua password

Desideri veramente cancellare il tuo profilo?