Navigation

Assicurazioni: scetticismo sul modello managed care

Questo contenuto è stato pubblicato il 08 settembre 2011 - 12:34
(Keystone-ATS)

Il 57% degli svizzeri non si vuole assicurare con un modello managed care. Circa la metà è comunque favorevole a questo sistema. Lo mostra uno studio commissionato dall'azienda di consulenza PricewaterhouseCoopers (PwC).

Si parla di modelli managed care, quando i fornitori di prestazioni - ad esempio i medici di famiglia o gli specialisti - si uniscono e coordinano le cure mediche. Gli assicurati in questo sistema rinunciano alla libera scelta del medico. I sostenitori del modello garantiscono una maggiore efficienza e una migliore qualità dei trattamenti, il tutto unito ad un abbassamento dei costi.

L'idea viene giudicata positivamente dal 51% degli intervistati. Lukas Golder della gfs.bern, società che ha condotto il sondaggio, ha però sottolineato oggi ai media a Berna come circa un terzo delle persone non si interessi al tema.

Inoltre, solo il 38% crede che l'inserimento del managed care equivarrebbe ad un aumento della qualità. La netta maggioranza (65%) è contraria ad un incremento della franchigia per le persone che optano per la libera scelta del medico.

Golder spiega il diffuso scetticismo con la difficile comprensione del sistema. "Oggi il manager care viene associato alle rinunce personali". L'obiettivo è far comprendere anche i pregi del modello.

Max Neuhaus, della PwC, vede il managed care in controtendenza con la costante personalizzazione della medicina. Per una maggiore accettazione del sistema sarebbe necessaria una politica informativa più incentrata sui pazienti.

Il sondaggio è stato condotto nell'agosto di quest'anno su un campione di 1'000 persone con diritto di voto su tutto il territorio svizzero. Il margine di errore è del +/-3,2%.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Cambia la tua password

Desideri veramente cancellare il tuo profilo?