Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Da un tycoon del cinema all'altro: il miliardario cinese Wang Zhongjun ha comprato da Sotheby's a New York un Picasso appartenuto a Samuel Goldwyn Sr.

Wang ha pagato 29,9 milioni di dollari agli eredi della leggendaria dinastia di Hollywood per il dipinto intitolato "Femme au Chignon dans un Fauteuil", un ritratto della compagna dell'artista Françoise Gilot.

"Mi sono innamorato del dipinto e mi sono innamorato della sua storia", ha detto il tycoon cinese del cinema secondo un comunicato della casa d'aste diffuso dopo la vendita del 5 maggio: "Ci vedo dentro non solo il genio di Picasso ma anche la visione creativa di Samuel Goldwyn Sr. e di una famiglia leggendaria nella nostra industria". Goldwyn, più noto come la "G" della Metro Goldwyn Mayer e dai cui studi sono usciti alcuni dei film più famosi di Hollywood, aveva acquistato il quadro nel 1956.

Per Wang non è il primo affondo nel mondo dorato delle aste di New York: a novembre il presidente della Huay Brothers Media Corp. aveva pagato 61,8 milioni di dollari per una natura morta di Vincent Van Gogh che adesso è appesa nella sua casa di Hong Kong.

Il Picasso era stato reclamizzato da Sotheby's per il suo pedigree hollywoodiano: nelle mostre che avevano preceduto l'asta nelle principali capitali del mondo era stato esposto con a fianco due statuette degli Oscar "non in vendita". Un valore aggiunto che ha fatto lievitare il prezzo finale dai 18 milioni di dollari della stima della vigilia.

Gli eredi Goldwyn avevano deciso di disfarsi della collezione di famiglia dopo la morte in gennaio di Samuel Goldwyn Jr., il figlio e socio del patriarca. Wang è uno degli uomini più ricchi della Cina e nell'ultimo anno è emerso come una forza nel finanziamento di film occidentali come "Fury" della Sony con Brad Pitt. È anche un compratore accanito di impressionisti e arte moderna e un esponente di una nuova guardia di super-ricchi pronti a investire e sponsorizzare operazioni artistiche in occidente.

Proprio oggi a New York apre i battenti al pubblico "Through the Looking Glass", la grande mostra di primavera del Metropolitan sull'influenza dell'arte cinese sulla moda occidentale: un tour de force di effetti spettacolari con la direzione artistica del regista di Hong Kong Wong Kar-wai ("In the mood for love") reso possibile dal tycoon del tessile Silas Chou e "parecchi altri donatori dalla Cina".

Neuer Inhalt

Horizontal Line


swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.









SDA-ATS