Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Il dipinto del teschio di Jean-Michel Basquiat venduto per 110,5 milioni di dollari.

KEYSTONE/EPA SOTHERBY'S/SOTHERBY'S / HANDOUT

(sda-ats)

Il dipinto del teschio di Jean-Michel Basquiat è stato venduto all'asta per 110,5 milioni di dollari uno dei pezzi più costosi di arte contemporanea mai messo all'asta.

L'acquirente è Yusaku Maezawa, un miliardario 41enne fondatore del sito e-commerce online Zozotown, e già proprietario di un altro Basquiat, acquistato nel maggio dello scorso anno per poco più di 57 milioni di dollari. L'asiatico si è scontrato a colpi di rialzi milionari con il commerciante d'arte Nicholas Mueller. Una guerra al rialzo che ha fatto salire il prezzo ben oltre i 60 milioni di dollari precedentemente stimati.

Il dipinto 'Senza nome', che rappresenta un teschio su uno sfondo azzurro, misura 183 centimetri di lunghezza e 173 di larghezza, ed è stato realizzato su tela con olio, acrilico e spray.

Sotheby's, che ha organizzato l'asta a New York, aveva promesso a Lise Spiegel Wilks, la venditrice del dipinto, che l'opera avrebbe superato il record precedente per Basquiat di 57 milioni di dollari.

Nativo di New York e di padre haitiano, Basquiat raggiunse la notorietà grazie all'evoluzione del graffitismo, di cui fui uno dei maggiori esponenti, fino alla sua diffusione nelle strade metropolitane e nelle gallerie d'arte, prima di morire nel 1988 soli 27 anni, in seguito a un'overdose.

SDA-ATS