Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

L'astrofisico svizzero Michel Mayor ha ricevuto oggi in Giappone un nuovo premio, il prestigioso Kyoto dell'edizione 2015, uno dei riconoscimenti più dotati nelle scienze e nella cultura (360'000 euro, circa 389'000 franchi) dopo il Nobel.

Lo indica la fondazione giapponese Inamori, che assegna il premio dal 1984 nella città imperiale di Kyoto a personalità che si sono distinte per la loro carriera.

Il 73enne vodese Mayor nel 1995, insieme al suo collega Didier Queloz dell'osservatorio e dell'università di Ginevra, ha provato per la prima volta l'esistenza di un pianeta al di fuori del Sistema solare. Da allora centinaia di tali pianeti sono stati individuati e numerosi di essi proprio grazie al professor Mayor e alla sua squadra di ricercatori.

Quest'anno Mayor ha già ottenuto la medaglia d'oro in astronomia della Royal Astronomical Society. In precedenza il ricercatore aveva già ricevuto fra l'altro la Medaglia Albert-Einstein, il premio Marcel Benoist e il Balzan. Nel 2013 la prestigiosa rivista britannica Nature lo ha posto fra i dieci scienziati dell'anno.

Oggi la fondazione Inamori ha conferito il premio Kyoto anche al chimico giapponese Toyoki Kunitake e al direttore del balletto di Amburgo (D) John Neumeier.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS