Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

È stato un bombardamento incessante da parte di asteroidi e comete ad inclinare l'asse della Luna "più del previsto" rispetto al piano dell'orbita terrestre: si risolve così quello che per molti anni è stato un autentico rompicapo per astronomi e astrofisici.

A trovare la soluzione, pubblicata sulla rivista Nature, è stato il gruppo dell'Osservatorio della Costa Azzurra coordinato da Kaveh Pahlevan e Alessandro Morbidelli.

Quello che non quadrava era la sua attuale inclinazione di circa 5 gradi, che avrebbe dovuto invece essere di circa 10 volte inferiore considerando il fatto che 4,5 miliardi di anni fa la Luna è nata dai detriti generati dall'impatto di un piccolo pianeta con la Terra.

A mettere i ricercatori sulla strada giusta è stata una simulazione: in questo modo sono riusciti a dimostrare che poche decine di milioni di anni dopo la formazione della Luna si erano stabilite le condizioni ottimali perché il satellite della Terra venisse bersagliato da piccoli corpi celesti, che progressivamente hanno finito per inclinarne l'asse.

Se questi impatti non fossero avvenuti, l'orbita luna si troverebbe sullo stesso piano di quella terrestre, regalandoci ogni mese spettacolari eclissi di Sole totali.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS