Sei peacekeeper dell'Onu sono rimasti uccisi durante un attacco al loro convoglio sulla strada tra Goundam e Timbuktu, in Mali. Altri cinque sono rimasti feriti. Lo rivelano le Nazioni Unite.

La dinamica dell'attacco non è ancora chiara ma testimoni Tuareg dicono di aver visto una bandiera jihadista sul veicolo degli assalitori.

L'Onu ha anche fatto sapere che i feriti stanno venendo soccorsi e che rinforzi sono stati inviati nel luogo dell'attacco, compresi elicotteri per la copertura aerea. Due mezzi sono stati distrutti.

L'inviato dell'Onu in Mali, Mongi Hamdi, ha stigmatizzato l'accaduto, chiedendo che i responsabili siano assicurati alla giustizia.

Parole chiave

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.